La borsa da viaggio a prova di fitness

La borsa da viaggio a prova di fitness

Si viaggia per lavoro e si viaggia per piacere: in entrambi i casi esiste sempre il momento giusto per prendersi cura di sé, grazie a qualche esercizio e consiglio a misura di valigia!

 

Lontani ormai i tempi delle vacanze e dei viaggi natalizi, non è detto che la valigia debba essere riposta in soffitta: sono infatti molti gli italiani e le italiane che viaggiano durante l’anno per motivi professionali o che continuano a farlo per piacere, durante i weekend.

Quanti, tra tutti coloro che viaggiano abitualmente per lavoro, rinunciano a iscriversi in palestra, in piscina o a qualsiasi altra attività che verrebbe necessariamente sospesa in occasione di trasferte lavorative? Sicuramente troppi.

Ecco allora che per non interrompere le buone pratiche quotidiane legate all’esercizio fisico e stimolare la cura di sé, anche fuori dalla routine, si rende assolutamente necessario un piano ben studiato per avere sempre “a portata di mano e di valigia” la voglia di fare sport: una serie di consigli su indumenti e attrezzi di piccole dimensioni, economici e dal peso e ingombro ridotti al minimo, da mettere in valigia e usare al momento giusto.

Iniziamo col dire che sono sempre di più le strutture alberghiere dotate di palestre, spazi benessere e SPA in cui ci si trova a pernottare per piacere o per lavoro. Per cui, la prima regola da seguire è mettere sempre in valigia, a prescindere dalla stagione, un costume e delle ciabatte da piscina: possono tornare utili sia per eventuali piscine interne che per sauna e bagno turco. Per quanto riguarda la palestra, un vero appassionato non può viaggiare senza portare con sé scarpe da ginnastica ultra leggere, come quelle usate per la corsa in spiaggia, leggins, maglia e asciugamano in microfibra, materiale estremamente più sottile di qualsiasi altro, come ad esempio il cotone, e traspirante, per cui ideale per svolgere l’attività sportiva.

Borsa fitness palestra viaggi

Eppure, non tutti viaggiando per lavoro possono usufruire di spazi attrezzati, per cui potrebbe essere utile mettere in valigia anche qualche piccolo attrezzo da usare per un leggero “allenamento da camera”. In questo caso, potrete scegliere se portare con voi scarpe da ginnastica o praticare esercizi che permettano al piede di restare nudo. Fondamentale, in quest’ultimo caso, mettere in valigia un tappetino leggero che servirà da base per esercizi di stretching, pilates o yoga, a seconda del vostro gusto e della vostra passione.

E chi ricercasse qualcosa di più “dinamico”, oltre al tappetino potrebbe portare con sè una corda, uno strumento ideale per sfruttare in termini di benefici sul corpo il poco tempo e il poco spazio che si ha solitamente a disposizione in situazioni come quelle di viaggio, abbinandola magari a un paio di fasce elastiche da usare per esercizi di tonificazione.

A questo punto, ricordate di mettere in valigia un iPod e caricarlo con la musica che preferite come accompagnamento della vostra pausa di benessere: un momento in grado di regalare importanti benefici ovunque voi siate…

Share