I piatti natalizi che vengono dal mondo

Tradizioni e tendenze per una tavola internazionale che racconta il Natale all’insegna della multiculturalità.

Paese che vai tradizione, e cucina, che trovi.
È così anche per il Natale e per i piatti che vengono serviti in questo periodo sulle nostre tavole. Se, infatti, conosciamo bene le diverse tradizioni culinarie che caratterizzano i menù natalizi delle tante regioni del nostro Paese, risulta un pochino più arduo immaginare i piatti del Natale che colorano le tavole del mondo.

Ecco allora una mini guida alle ricette e alle tradizioni che raccontano un Natale all’insegna della multiculturalità, che non risparmia sorprese.

Iniziamo dalla Gran Bretagna e partiamo dalla fine della cena o del pranzo natalizio, dove risulta immancabile il tradizionale Christmas Pudding, la torta dalla forma tonda il cui impasto a base di uova, mandorle, frutta candita, spezie e rum, viene girato in senso rigorosamente antiorario da tutta la famiglia riunita per l’occasione. Viene solitamente decorato con agrifoglio e riempito di monetine come buon auspicio per il nuovo anno.

Restando nell’emisfero nord e andando a curiosare sulle tavole della Svezia, scopriremo un menù particolarmente ricco, in cui si alternano piatti a base di pesce secco, riso al latte e prosciutto, il tutto accompagnato dal tradizionale Glögg, una bevanda aromatizzata a base di vino (solitamente rosso) e spezie, servita calda e molto simile al nostro vin brulè.

E se siete amanti di sapori più esotici, allora il nostro consiglio è andare a pescare qualche piatto dall’India, come il Biryani, composto da riso, pollo, agnello, maiale o pesce, il tutto insaporito da quante più spezie possibili: una ricetta unica nel suo genere che in occasione del Natale viene servita come piatto unico.

 

Spostandoci in America Latina, e più precisamente in Brasile, scopriremo che anche qui va forte il tradizionale tacchino di Natale, il famoso chester che viene servito accompagnato da frutta secca, insalata e una selezione di prosciutto e formaggio; mentre il protagonista delle tavole dominicane non può che essere il platano maturo, riempito per l’occasione di formaggio, e cotto al forno: una delizia del palato che non vi farà sentire la nostalgia per i sapori del Natale tradizionale.

 

 

Natale