Tutti i consigli di mindful eating da seguire a Natale per mangiare bene senza rinunciare al gusto

I consigli di Misura per volersi bene ogni giorno

Back

Tutti i consigli di mindful eating da seguire a Natale per mangiare bene senza rinunciare al gusto

A Natale è giusto festeggiare mangiando bene, consapevolmente e con gusto: ecco come la pratica del mindful eating ci può essere d’aiuto.

Festeggiare il Natale con parenti e amici è sinonimo di gioia e condivisione: momenti felici, regali da scambiare e tavola imbandita.

Come riuscire, però, a mangiare bene senza rinunciare al gusto ma anche senza esagerare, per restare in forma?

Abbiamo chiesto quindi alla dottoressa Noli, esperta di mindful eating, di regalarci qualche consiglio utile per trascorrere un Natale di ottimi momenti a tavola, convivialità, giusta consapevolezza, senza pensieri di rinuncia prima e sensi di colpa dopo.

Arriva Natale e, insieme a questa festosa ricorrenza, anche la voglia di lasciarsi andare più del solito. Cosa possiamo fare, però, per non esagerare?

Prima di tutto direi che è più adeguato parlare di “periodo natalizio” anziché puramente di Natale perché, in realtà, le cene con amici e colleghi - con offerte di cibi e piatti tipici legati a questa ricorrenza - iniziano quasi un mese prima del 25 dicembre, e continuano ancora fino a gennaio! Quindi, già prevedere non più di un’occasione sociale alla settimana ed essere un po’ più selettivi quando si fa la spesa, può essere una buona partenza per non esagerare.  

Convivialità a Natale

Come ci può venire in aiuto allora il mindful eating a Natale, se vogliamo mangiare bene senza rinunciare al gusto?

La pratica del mindful eating, aiutandoci a fare scelte più consapevoli e libere da condizionamenti, può certamente venirci in aiuto. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Non agite d’impulso. Se davvero desiderate assaggiare cibi tipici del periodo - come ad esempio tartine, insalata russa, panettone, torrone o frutta a guscio - prendetene una piccola porzione assaporandola per bene.
  • Scegliete 3 cibi favoriti di questo periodo. Chiedetevi perché vi suscitano piacere testandone il profumo, la consistenza e il sapore, come se li assaggiaste per la prima volta!
  • Fate attenzione ai fattori scatenanti. Cercate di evitare alcune situazioni che possono portarvi inevitabilmente ad esagerare con ciò che realmente volete mangiare: troppa scelta di cibo invitante a portata di mano, sedersi vicino ad un parente noioso oppure fronteggiare chi commenta in continuazione le vostre scelte alimentari.

Se dovesse scegliere un “pensiero guida” da tenere come riferimento a Natale, quale sarebbe?

Ripensate le feste considerando che non dovete necessariamente evitare il cibo che vi piace, ma semplicemente abituarvi a mangiarlo lentamente, con piena consapevolezza. È qualcosa che potete anche fare tutto l’anno!

Tavola di Natale

C’è qualche suggerimento che possiamo tenere in considerazione quando andiamo a fare la spesa, per non esagerare con il cibo?

Evitate di comprare e poi, di conseguenza, preparare troppo cibo: considerate il numero esatto di commensali e non esagerate con le porzioni. In caso di avanzi, distribuitene un po’ agli invitati!Ricordate anche di seguire le indicazioni base per conservare e riscaldare in sicurezza gli alimenti.

Secondo lei, quali sono le migliori ricette - buone ma salutari - che non possono mancare sulla tavola a Natale?

L’Italia è talmente ricca di tradizioni e di piatti tipici che ogni regione, oggi città, ogni paese e addirittura ogni famiglia ha le sue specialità che “non possono mancare” in questa occasione. Pensando ai dolci, mi vengono in mente i mostaccioli, biscotti tipici calabresi realizzati con farina e miele: buonissimi e leggeri!

Frutta di Natale

Ci può dire qual è il suo menù di Natale ideale?

Dunque, come antipasto sicuramente un piatto a base di pesce e crostacei, che preferisco senza salse, poi un buon risotto e infine un dolce non necessariamente tipico di Natale (come la crostata con crema alla ricotta e cioccolato) in doppia cottura che preparo personalmente la mattina stessa. 

 

Francesca Noli

 

FRANCESCA NOLI è laureata in Scienze Biologiche, è specialista in Scienza dell’Alimentazione e Igiene e giornalista pubblicista. È biologa nutrizionista, iscritta all'Ordine Nazionale dei Biologi e all’Albo d’oro dei Biologi Nutrizionisti. Ha svolto attività di ricerca presso la State University of New York, è docente di Master e svolge la professione di nutrizionista con un approccio educativo comportamentale, utilizzando la pratica del mindful eating come supporto a percorsi di riequilibrio alimentare. Ha scritto Dieta Mindful (nuova edizione 2017 ed red!) ed altre numerose pubblicazioni consultabili sul suo sito www.francescanoli.com.

 

 

 

 

 

Tags: Natale, Benessere