Come sopravvivere al clima di Marzo: consigli per vestirsi a cipolla.

Come sopravvivere al clima di Marzo: consigli per vestirsi a cipolla.

In fatto di meteo marzo è il mese più pazzerello del calendario, e correre ai ripari con un giusto look può risultare utile per evitare imbarazzi e malanni vari. Scopriamo come…

 

Ci si sveglia al mattino e si esce di casa quando ancora fuori si respira il freddo invernale; si passa a temperature quasi estive a metà mattinata o durante la pausa pranzo, qualora la giornata fosse baciata dal sole, per poi tornare nel pieno dell’umidità autunnale non appena passato il tramonto. O, cosa non anomala, si esce di casa con il sole e si rientra con la pioggia. Stiamo ovviamente parlando dei contesti metereologici di cui si rendono protagonisti il mese di marzo e la sua altalena tra le stagioni.

Insomma, se non si vuole rischiare di ammalarsi ogni volta che si mette il naso fuori da un locale in questo periodo, è necessario prendere le dovute precauzioni in fatto di outfit e ricorrere al vecchio, quanto valido consiglio della nonna, sul cosiddetto stile a cipolla.

Partiamo dalla regola numero uno.
Vestirsi a cipolla non significa uscire di casa somigliando a un omino Michelin né a un eschimese. A meno che non viviamo sulle Alpi o sulle Dolomiti, non saremo costrette a prendere la seggiovia per andare al lavoro, potrebbe capitarci, inoltre, di entrare in luoghi piuttosto accaldati, come uffici, negozi o ristoranti, dove le nostre stratificazioni tutt’altro che sobrie potrebbero risultare fuori luogo. Questo significa che i capi che compongono la nostra cipolla dovranno essere scelti all’insegna della leggerezza, della praticità e dell’armonia.

Quali sono allora i must have per sentirsi a proprio agio sempre?
Iniziamo dagli accessori: un’ampia e morbida borsa in pelle ci aiuterà a fare da guardaroba nelle diverse situazioni che potremmo trovarci a vivere. Può contenere un ombrello portatile o un cappello impermeabile, entrambi fondamentali in caso di acquazzone imprevisto; oltre a una sciarpa, una pashmina o un foulard, i giusti accessori per mitigare i diversi strati del nostro outfit.

 

Come vestirsi in primavera

 

Fondamentale per uno stile a prova di cipolla risulta la scelta del capo spalla. Un impermeabile è sicuramente l’opzione più giusta. Ideale per le giornate uggiose e per quelle più instabili, si può abbinare a un cardigan o a un altro capo must have della primavera come la giacca. Comoda ed elegante, la giacca risulta perfetta per ogni occasione e può essere abbinata a una camicia o un sotto giacca leggero, in lana sottile o in caldo cotone, e funzionare, nelle ore più miti, anche da perfetto capospalla.

E se volete dare un tocco più sportivo o alternativo al vostro look, optate per un gilet: dalla pelle al camoscio, dal velluto alla pelliccia ecologica risulta tra i capi tornati alla ribalta delle ultime sfilate. Si può tranquillamente indossare sopra la giacca e abbinarsi a stivali o sneakers, a seconda dello stile che più ci piace!

Share