L’uva che fa bene!

L’uva che fa bene!

Dolce, rinfrescante e succulenta, ottima da gustare da sola, chicco dopo chicco, ma anche valido alleato di salute e bellezza.

Nota fin dall’antichità, apprezzata da Egizi, Greci e Romani, l’uva rappresenta uno degli alimenti simbolo della stagione autunnale annunciata dal mese di settembre, ma anche uno tra i frutti più ricchi di proprietà benefiche, in particolare, fonte naturale di vitamine e antiossidanti.

Come documentato da impronte di foglie rinvenute in strati di tufo risalenti a circa 50 milioni di anni fa, le origini della sua pianta, la vite, affondano addirittura nei tempi geologici che risalgono al Paleocenico. Esistono testimonianze che attestano che nell’era Mesolitica e Neolitica l’uva selvatica fosse parte dell’alimentazione umana. Ma fu nel corso della rivoluzione neolitica, coincidente con la nascita e lo sviluppo dei primi insediamenti stabili e dell’agricoltura, che anche la vite iniziò a essere coltivata.

Dal punto di vista dei benefici, il frutto della Vitis Vinifera, questo il nome scientifico della pianta arborea rampicante appartenente alla famiglia delle Vitaceae, rappresenta una miniera di flavonoidi, ovvero degli antiossidanti naturali in grado di ostacolare la formazione dei radicali liberi.

Ricca di acqua e minerali – potassio, calcio, fosforo e, in misura minore, ferro, zinco, rame e sodio – l’uva possiede anche un buon contenuto di fibra e rappresenta un vero e proprio concentrato di vitamine (vitamine A, gruppo B ed E, vitamina C).

 

 

Il suo straordinario potere antiossidante, dovuto alla presenza dei polifenoli in grado di contrastare l’invecchiamento delle cellule, è ovviamente un ottimo alleato non solo della salute, ma anche dell’estetica e della bellezza. Non è un caso che sempre più prodotti cosmetici siano a base di uva.

Gli antiossidanti che contiene, primo tra tutti il resveratrolo, contribuiscono infatti a rallentare i naturali processi d’invecchiamento cellulare, riducendo, tra l’altro, macchie e rughe e iperpigmentazione.

Inoltre, diverse ricerche hanno dimostrato che alcuni acidi grassi essenziali contenuti nell’uva, come l’acido linoleico, sono in grado di proteggere la pelle dai raggi UV.

E se non dovesse bastare, sappiate che l’uva è un valido aiuto anche per le ossa. Nei suoi chicchi è infatti contenuto il boro, una sostanza che agevola l’assorbimento del calcio e che contribuisce a prevenire l’osteoporosi.