Babywearing, perché è boom?

Babywearing, perché è boom?

Sempre più comodi e sempre più apprezzati: scopriamo gli accessori da passeggio “alternativi” per il neonato.

 

A livello internazionale è conosciuto come babywearing, ovvero la pratica di tenere il neonato a diretto contatto con il corpo del genitore attraverso l’utilizzo di accessori come fasce e marsupi che sostituiscono, in questo caso, l’uso di carrozzine e passeggini. Una pratica che sicuramente mette al centro il legame atavico, carnale e profondo che esiste tra genitore e figlio, e che in molti paesi del mondo è da sempre largamente diffusa: non è un caso incontrare anche oggi nelle nostre città donne africane, asiatiche o sud americane che camminano in compagnia dei loro neonati comodamente avvolti nel calore e nella sofficità di fasce confortevoli.

L’insofferenza alla vita sempre più frenetica, l’esigenza e il desiderio di tornare ai legami autentici e naturali, fa sì che oggi il babywearing sia sempre più diffuso anche in Italia: c’è chi predilige il “fai da te”, attraverso la creazione di fasce domestiche, e chi preferisce accessori testati a livello di sicurezza. Vediamo, allora, quali sono i consigli per scegliere l’accessorio migliore per il benessere del neonato.

La fascia, per esempio, risulta assolutamente indicata per i primissimi mesi di vita del nuovo arrivato perché fa sì che in parte si ricrei l’atmosfera avvolgente, confortevole e calda dell’utero materno. Di cotone elastico, dai colori neutri o accesi, a seconda dei gusti e dello stile dei genitori, le fasce consentono di portare i neonati in diverse posizioni fin dalla nascita. Utilissime anche per tutti coloro che hanno problemi di schiena o postura, in quanto consentono di distribuire il peso del neonato in modo equilibrato.

Fasce e marsupi per il neonato: soluzioni alternative al passeggino per i primi mesi di vita del bambino.

A spopolare in rete, sia in fatto di mercato on line, sia in fatto di scatti lifestyle, è il marsupio, in grado di coniugare perfettamente tutti i vantaggi delle fasce (contatto fisico, equilibrata distribuzione del peso su busto e schiena, posizione fisiologica del neonato, etc,) con le esigenze tipiche della crescita psico-fisica del bambino.

Naturalmente, rispetto ai marsupi classici, consigliamo di scegliere i modelli ergonomici che consentono di mantenere una posizione corretta sia per il bimbo che per chi lo indossa. Ideale a partire dai quattro mesi del bambino, quando inizia a interagire maggiormente con il mondo circostante e con il proprio corpicino che cresce, anche attraverso il movimento della testa, delle braccia e delle gambe.

Ovviamente, ogni marca che produce tali accessori consiglia nelle istruzioni corredate le posizioni migliori per il bambino a seconda dei mesi di vita, per cui, non fermatevi all’estetica e ricordate che, quasi al pari di un paio di scarpe, scegliere il giusto accessorio per il passeggio del vostro bambino, consente di garantire il suo benessere e ovviamente il vostro.

 

Share